MARTINA COVA 

INSEGNANTE DI ASHTANGA YOGA & PHYSICAL THERAPIST

 

 
 

Stile di retreat: Spiritualità e Natura, yoga mat alla mano

Lingue parlate:  italiano, inglese e forse mi ricordo un po' di francese

Dove vivo: Siena e qualche mese all'anno in India

Dove mi trovi: WEBSITE, FACEBOOK, INSTAGRAM

 
 

 
IMG_1682.JPG

Si può dire che abbia iniziato a viaggiare per costrizione: si seguiva papà nei suoi viaggi di lavoro all’estero.  Inizialmente sviluppai una sorta di repulsione per i viaggi fisici. Fu così che inizia a “viaggiare dentro” attraverso la pratica dello Yoga, a soli undici anni.

Lo Yoga mi ha riportata alla mia vera natura che è, come quella di ogni donna, una natura selvaggia. Ricca e integra. Riunirsi alla propria natura significa ritrovare il proprio centro, sentirsi nel proprio posto, stare con sicurezza e orgoglio nel proprio corpo indipendentemente dai suoi doni e dai suoi limiti, agire in prima persona, essere consapevoli grazie agli innati ed ancestrali poteri femminili dell’intuito e del sentire, essere a contatto con i propri cicli che poi sono quelli della Natura, scoprire che cosa si è chiamati a fare in questa Vita e infine ritrovare il proprio branco. Riunirsi. Condividere. Ritrovare un respiro comune. Perché non c’è nulla di più alto di sentirsi parte di un Tutto, di un progetto comune ad ogni donna.

Ora vivo almeno un mese e mezzo all’anno in India, portata principalmente dalla mia pratica di Ashtanga Yoga. Adoro condividere tutto questo attraverso l’insegnamento e trasmettere  il grande dono di empowerment che sa dare questo percorso. Forza e Grazia.

Sono anche una fisioterapista, il corpo è un mistero che  non smette mai di affascinarmi. Un linguaggio ancestrale che si sente con il cuore.


 


 

Per cominciare, bisogna accendere il fuoco: la donna deve voler bruciare di passione, di parole, di idee, di desiderio per qualunque cosa ami veramente. Bisogna accertarsi che la propria vita creativa abbia sotto un bel fuoco
— “Donne che corrono coi lupi” di Clarissa Pinkola Estés)