HAR ATMA KAUR 

INSEGNANTE DI KUNDALINI YOGA

 

 
 

Stile di retreat: avventura meditativa

Lingue parlate: inglese, francese, spagnolo, tedesco, italiano e un poco di portoghese

Dove vivo: Berlino

Dove mi troviSITO INTERNET -  FACEBOOK -  INSTAGRAM - YOUTUBE

 
 

 

Da più di 10 anni mi occupo di insegnare questa tecnica, insieme alla pratica di terapie dolci per rilassare la mente e il corpo (Sat Nam Rasayan e tecniche di massaggio).

Vivo a Berlino da un anno e mezzo dove, insieme ad altri insegnati di yoga, ho fondato un progetto sociale in un club storico della città, lo YAAM, che è impegnato nell’inclusione sociale e nel movimento “Refugees Welcome”.

Mi muovo spesso in Italia e nel mondo per insegnare workshop e seminari in cui condivido quella che percepisco come la mia mission, il Women Empowerment: aiutare le donne a rialzarsi dopo i fallimenti, sostenerle nell’autostima e nella cura di se stesse, attraverso l’insegnamento delle tecniche dello yoga, ma anche di percorsi innovativi per i quali sono sempre in formazione. Lavoro ed ho lavorato in moltissime realtà sociali, amo molto scrivere e tengo questo blog, in cui condivido gli insegnamenti che traggo dai viaggi e delle semplici tecniche yogiche adatte alla vita quotidiana con la mia rubrica #yogasenzatappetino.

In Italia ho dato vita a una asd in Italia, Yoga Amuri, e dal gennaio 2016 ho fondato la #turbanschool, una scuola di turbanti attraverso i canali social e dei workshop dal vivo.

Ma la Turbanschool è molto più di questo: dedicati soltanto alle donne – sono degli incontri di Women Empowerment, in cui impariamo a indossare la nostra corona di stoffa, ma soprattutto ci ricordiamo che siamo sorelle, resilienti, che con gentilezza e fierezza possiamo rialzarci e aiutarci l’un l’altra non importa da quale caduta.

E per questo ho diretto la #turbanschool anche alle donne che stanno facendo la chemioterapia, collaborando con realtà ospedaliere ed associative italiane.

Lo yoga è la mia passione, ma col tempo ho notato che avevo bisogno di conservare la gioia della vita, che forse per inesperienza stavo sacrificando a delle pratiche molto austere. Così mi sono ripresa la mia natura di “Rockstar” combinandola con la nuova consapevolezza, e da questo è nato Yoga’n’Roll, Yoga for Soulstars!

Penso che tutte siamo delle Soulstars, possiamo splendere e condividere la nostra luce se siamo equilibrate e stabili al centro del nostro cuore.

Lo scopo dello yoga è quello di farci sentire meglio, abbassare il livello d’ansia rilassandoci e restituendoci un’innocenza di base. In questa era, in cui riceviamo moltissimo stimoli, il nostro sistema nervoso non riesce sempre a mantenere la propria stabilità per sostenerci nelle scelte e sentirci a nostro agio nel godere della bellezza del mondo, della nostra vita, del semplice “essere vive”.

Lo yoga ci aiuta a sentirci nel flusso di prosperità della vita per questa semplice ragione: ci rilassa e ci riporta a casa.

Mi piace molto insegnare in luoghi non convenzionali, come i contesti urbani, ma nello stesso tempo non posso stare troppo a lungo lontana dalla natura, dalla luce delle stelle, dai cicli della luna, dal mare, dai boschi: non c’è nulla come meditare fra gli elementi, che da soli facilitano la nostra introspezione, il nostro sentirci parte di qualcosa di più grande.

Viaggio da sempre, sono curiosa del mondo, delle sue lingue e culture, ed ho iniziato dall’Africa, di cui mi sentivo direttamente figlia, studiando all'università swahili e arabo.

Amo lo sport, il surf, corree, nuotare e danzare, il trekking e qualunque cosa mi faccia sentire di gioire della natura, come sua creatura.

 

Mi hogar es la palabra gracias y mi patria son mis zapatos
— Alejandro Jodorowsky

AS SEEN IN